Cavoletti di Bruxelles, 350 gr

€2,50

Cavoletti di Bruxelles, una confezione

Origine: Spagnacat. Extra

Descrizione: I cavolini di Bruxelles, Brassica oleracea, appartengono alla famiglia dei cavoli. Secondo la tradizione, sembra che siano originari dell’Italia e che sia stati poi importati in Belgio dai legionari romani.

Proprietà: I cavolini di Bruxelles contengono una buona quota di sali minerali, tra cui fosforo e ferro; proteine; fibre; e vitamine, in particolare vitamina C, vitamina A, vitamina K e vitamine del gruppo B. I cavolini di Bruxelles sono una miniera di antiossidanti, tra cui tiocianati, indoli, zeaxantina, sulforafano e isotiocianati. 100 g di cavolini di Bruxelles contengono crudi 37 kcal / 155 kj, bolliti 59 kcal / 246 kj.Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto, abbiamo: Acqua 77 g, Carboidrati 4,2 g, (6,60 g bolliti), Zuccheri 3,3 g (5,3 g bolliti), Proteine 4,2 g (6,70 g bolliti), Grassi 0,5 g (0,8 g bolliti), Colesterolo 0 g, Fibra totale 5 g, Sodio 4 mg, Potassio 450 mg

Info: A dispetto del nome, i cavolini di Bruxelles sono coltivati soprattutto nell’Europa centro-settentrionale e sono una verdura tipica della stagione invernale.I cavolini sono simili nella struttura al cavolo vero e proprio, ma in miniatura. Per ottenere cavolini di Bruxelles uniformi, la punta del gambo viene tagliata appena questi cominciano a svilupparsi.

I consigli di Jack: I cavolini di Bruxelles si prestano a diverse preparazioni facili e veloci. Per renderli più digeribili andrebbero sempre scottati in acqua salata per qualche minuto. Un modo rapido per portarli in tavola e di usarli come contorno leggero, seguendo questa semplicissima ricetta. Lavare i cavolini e farli cuocere in acqua bollente salata per 5-7 minuti. Far appassire in padella uno spicchio d’aglio e uno scalogno tagliato a pezzi, senza farli soffriggere troppo, e aggiungendo mezzo bicchiere di brodo vegetale. Aggiungere i cavolini di Bruxelles, aggiustare di sale e pepe, e condire con un filo di olio extravergine d’oliva.